gianluca mager

Non ha avuto fortuna e lui ci ha anche messo del suo non riuscendo a concretizzare le occasioni avute. Esce così al primo turno del torneo di Anversa il sanremese Gianluca Mager, eliminato con un doppio tie-break dal connazionale Lorenzo Musetti che è magicamente apparso rigenerato dopo una lunga serie di prestazioni opache.

Quasi pari nella classifica Atp (n.67 Mager, n.68 Musetti) i due hanno dato vita ad un confronto molto serrato ma terminato con la terza vittoria in altrettante sfide per il 19enne di Carrara che sembrava essere avviato ad un inarrestabile declino di fine stagione. E invece ecco che il derby azzurro ha costituito per lui uno stimolo particolare che gli ha consentito di venire a capo di situazioni quasi compromesse come nel primo set quando Mager era avanti 5-4 e servizio e Musetti ha contro-brekkato Mager, lo ha portato al tie-break e se lo è aggiudicato 7-2.

Nessun break nel secondo set (nel primo sono stati due per parte) ma occasionissima per il tennista del Sanremo Tennis che ha avuto un set-point sul 5-4 e servizio Musetti che a sua volta ne ha avuti due nel primo e terzo game del set. La decisione è stata così nuovamente rimandata al tie-break che si è trasformato in un mezzo disastro per Mager capace di conquistare un solo punto sui cinque servizi avuti a disposizione.

E così, grazie a quattro mini-break a favore contro i due concessi, il next-gen Musetti ha chiuso i conti in poco più di due ore di gioco per offrirsi una conferma di rinascita questa sera contro Jannik Sinner che ha appena raggiunto il suo miglior piazzamento conquistando il posto n.12 nella classifica mondiale Atp.

L.Musetti (Ita) b. G.Mager (Ita) 7/6(2) 7/6(3) in 2h 08’.

Articolo precedenteConcessioni demaniali marittime, l’assessore regionale Scajola: “Siano il governo e il parlamento a risolvere la questione e a tutelare le imprese e non i tribunali”
Articolo successivoCasa Serena: se la verità è questa ahi, ahi, ahi…