fognini - mager

Niente da fare. Sia Fabio Fognini che Gianluca Mager si fermano negli ottavi di finale dei due tornei in Australia in cui erano impegnati. il primo a Sidney e il secondo ad Adelaide.

Il primo a scendere in campo all’una di notte è stato Fognini. Dopo aver eliminato nel primo turno il tedesco Altmeier, Fabio (n.36 Atp) settima testa di serie del torneo ha affrontato l’americano Brandon Nakashima (n.68 Atp) e sembrava che le cose si stessero mettendo bene per lui capace di brekkare l’avversario già nel quarto game. Ma Nakashima ha immediatamente risposto strappando, a zero, il servizio dell’azzurro, ha iniziato a tenere senza difficoltà i suoi turni alla battuta mentre Fognini ha dovuto salvare altre due palle-break.

Si è così arrivati al tie-break dove i due sono andati avanti perdendo un paio di servizi a testa sino al 7 pari quando l’americano ha allungato e chiuso al terzo set-point sul 9-7. Fabio parte male nel secondo set lasciando all’avversario il suo primo turno di battuta, lo recupera sul 2 pari, salva un break-point sul 5 pari e i due arrivano così nuovamente a giocarsela al tie-break. Il tennista di Arma di Taggia va sotto 0-3, riesce ad infilare una splendida serie di sei punti consecutivi e vola sul 6-3 ma spreca i tre set-point e cede 8-6 dopo quasi due ore di gioco.

Meno dolorosa la sconfitta subìta da Mager (n.63 Atp) ad Adelaide. Sorteggiato contro la terza testa di serie, il russo Karen Khachanov (n.30 Atp), il sanremese non è riuscito a ribaltare il pronostico ed ha ceduto in due set dopo 70 minuti di partita. Nel primo set l’andamento è stato molto lineare, senza break né occasioni per i due giocatori sino al fatale dodicesimo game che il russo ha fatto suo alla seconda palla-break. La situazione si è ripetuta nella seconda partita sino al sesto gioco, quello del break di Khachanov che è costato il match a Gianluca. I tredici ace (contro 6) e una percentuale altissima (94%) di punti ottenuti sulla prima di servizio hanno consentito al russo, spesso ingiocabile alla battuta, di superare l’ostacolo mentre per Mager, come per Fognini, adesso si aprono le porte dell’Australian Open, primo ‘slam’ del 2022. Il sorteggio per il main-draw è in programma alle 5 di domattina.

B.Nakashima (Usa) b. F.Fognini 7/6 7/6 in 1h 59’

K.Khachanov (Rus) b. G.Mager 7/5 6/3 in 1h 10’

Articolo precedenteAddio code ai drive trough? Il via libera ai test rapidi in farmacia dimezza l’utenza
Articolo successivoDiano Marina, incontro tra l’assessore regionale Berrino e l’amministrazione. Il sindaco Za Garibaldi: “Parlato di turismo e trasporti, in particolare della nuova stazione treni”