fognini - mager

Inizia oggi il torneo di tennis di Vienna, ultimo Atp500 dell’anno, un appuntamento molto importante per definire le classifiche che consentiranno ai primi otto della classifica ‘race’ dell’Atp di sfidarsi nelle ‘Finals’ a Torino dal 14 novembre, prima suddivisi in due gironi da quattro, e poi con i primi due classificati impegnati in semifinali incrociate. Al momento Matteo Berrettini è al sesto posto, inattaccabile dall’alto dei suoi 4000 punti in saccoccia preceduto da Djokovic, Medvedev, Tsitsipas, Zverev e Rublev, e seguito da Ruud (3015 punti) e Nadal che non parteciperà alle Finals. Negli 8 entrerebbe così Hurkacz che però ha ‘solo’ 110 punti di vantaggio su Sinner e 160 su Norrie: per loro tre sarà decisivo il percorso nella capitale austriaca.

Il torneo di Vienna assume così un’importanza ancora maggiore e saranno sei gli italiani impegnati nel tabellone principale e tra di loro anche Gianluca Mager che ha dovuto superare due complicati turni di qualificazione. Il primo contro un giocatore di casa, Erler (n.327) che sostenuto dai suoi tifosi ha ceduto solo al terzo set dopo quasi due ore di partita. Nel secondo match il tennista di Sanremo ha affrontato il tedesco Koepfer che lo precede di sei posizioni nel ranking (62/68) e anche in questo caso la decisione è arriva al terzo set dopo poco più di un’ora e mezza di partita.

Mager è quindi entrato nel tabellone principale dove è stato sorteggiato contro un altro austriaco, il 28enne Dennis Novak che nonostante sia solo n.116 viene dato come favorito dai bookmakers per la sida che si giocherà domani. Tra i due ci sono un paio di precedenti: il primo a Stoccolma due anni fa e vinse Novak in due set, il secondo e recente incontro risale invece a fine luglio di quest’anno e lo ha vinto Mager 2-0 anche quella volta in terra austriaca, a Kitzbuhel.

Nel secondo turno, il vincente affronterà uno tra l’americano Opelka e proprio Sinner che non può lasciare neppure le briciole se vuole entrare tra i best-eight di Torino.

A Vienna gioca anche Fabio Fognini che domani giocherà contro l’argentino Schwartzman, forse ancora frastornato dalla lezione subita ieri in finale da Sinner ad Anversa.

G.Mager (Ita) b. A.Erler (Aut) 6/7 6/2 6/4 in 1h 57′.
G.Mager (Ita) b. D.Koepfer (Ger) 6/3 3/6 6/3 in 1h 33′.

Articolo precedenteRinnovati i vertici di Anci Liguria: nell’Ufficio di Presidenza Enrico Ioculano, nuovo vicepresidente, e Luigino Dellerba
Articolo successivoMentone sotto shock per la morte del sindaco Guibal. Aveva 80 anni, era al sesto mandato, è stato stroncato da un infarto