fabio fognini

Cin-cin-nati ma c’è poco da brindare nella città dell’Ohio per i nostri due tennisti impegnati in questo tour in nord-America che terminerà con gli Us Open, quarto e ultimo Slam dell’anno.

Il sanremese Gianluca Mager è stato subito eliminato dalle qualificazioni per accedere al main-draw di questo Master1000 dal lituano Berankis, ieri sera Fognini ha perso male contro l’argentino Guido Pella in due set, subendo un quasi ‘cappotto’ nel primo che ha regalato al suo avversario in meno di mezz’ora di gioco. Il tennista di Arma di Taggia ha concesso sei palle break al n.93 dell’Atp che ne ha sfruttate due, quelle che gli sono bastate per chiudere 6-1.

Molto più equilibrio nel secondo set. Fabio ha subito concesso il servizio a Pella che però glielo ha restituito nel quarto game. La sfida si è decisa a partire dal sesto game, il più lungo del match, quando l’argentino ha salvato una palla-break e dopo ben 14 punti giocati si è portato sul 3 pari. ‘Fogna’ ha salvato cinque palle-break nei due successivi turni al servizio, lo ha ceduto nell’undicesimo game, ha avuto due occasioni per andare al tie-break ma si è dovuto arrendere al secondo match-point di Pella dopo aver concesso complessivamente ben 15 palle break, quattro delle quali sfruttate dal sudamericano per accedere agli ottavi di finale dove affronterà il tedesco Alexander Zverev.

G. Pella (Arg) b. F. Fognini (Ita) 6/1 7/5 in 1h 30’.

Articolo precedente“Turismo in grande crescita a Sanremo, frutto della campagna di promozione” dice l’assessore Faraldi
Articolo successivoNuovo incendio nei boschi di Airole, sul posto i vigili del fuoco