Teatro del Mutuo Soccorso di Oneglia, presentata la ricca stagione teatrale 2019/2020

La stagione di prosa e musica dello spazio di via Santa Lucia, sotto la direzione artistica di Eugenio Ripepi e Giovanni Doria Miglietta, si apre il 28 settembre 2019 alle 21 con la Compagnia Teatrale del Mutuo Soccorso di Oneglia che porterà in scena “Armaville” dell’autore Paolo Fittipaldi, celebre per aver scritto serie televisive di successo come “Piloti” e “Camera Café”, ma anche per il recente libro uscito per Mondadori “Vorrei un tatuaggio color carne”. Questo testo che rappresenterà la compagnia, con la regia di Eugenio Ripepi, ha vinto il prestigioso Premio Fersen per il teatro. Qui è alla prima nazionale.

Il 12 ottobre 2019 alle 21 l’Ensemble Latino “MiXLatin Roy’S Orquesta” si cimenterà nel tentativo di portare musica nuova a Imperia, lontana dai repertori classici offerti nei live. Motivo per cui ha meritato, per il suo debutto, la ribalta del palcoscenico teatrale.

Il 27 ottobre 2019 alle 21 cominciano i grandi ospiti. Il Teatro “Il Sipario Strappato” di Arenzano propone “Costante, la nuvola” con una straordinaria interpretazione dell’applauditissimo Davide Mancini, per la regia di Lazzaro Calcagno. Costante Girardengo si materializza ad un giovane giornalista incaricato di scrivere un articolo sugli scandali del ciclismo moderno. Polvere, fatica, pedali e poesia. Corse che durano giornate intere, sfide interminabili, gioie e sofferenze. Il ciclismo è tutto questo e se a raccontartelo è il più grande di tutti, le storie diventano indimenticabili.

Domenica 3 novembre alle 16 Concerto del Liceo Musicale “Giordano Bruno” di Albenga reduce da una tournée in Germania che si svolge nel mese di ottobre

Il 10 novembre 2019 alle 21 continuano gli appuntamenti con i grandi personaggi, e arriverà a Imperia quello che Fabrizio De André ha dichiarato essere “il più bravo” dei cantautori: Max Manfredi, questa volta nelle vesti di drammaturgo e regista del suo particolarissimo “Faustus”, un’opera teatrale musicale in reading con lo stesso Max Manfredi in scena insieme a Marcello Stefanelli e Lorenza Saettone, produzione Vibrisse.

Il 23 novembre 2019 alle 21 arriva “LB, Luigi Banchero, una storia d’amore e di coltello”, di Gianni Cascone, adattamento e regia di Giorgia Brusco. Una produzione Teatro del Banchéro, liberamente tratta dal romanzo “Luigi Banchéro” di Carlo Cagnacci (1875). In scena sei attori della scuola di teatro “Officina”: Alessandro Cirilli, Ambra Ghiglione, Alessandra Pavone, Andrea Bellanova, Giovanni de Mattia, Giovanna Marzuoli.

Il 15 dicembre 2019 alle 21 “Va in scena il Teatro-Canzone”, in tutti i sensi. Dal libro “Il Teatro Canzone. Storia, artisti, percorsi” di Eugenio Ripepi pubblicato da Zona Music Books, un itinerario avventuroso e divertente, dai primi cimenti dei Caffè-Concerto a Ettore Petrolini, da Enzo Jannacci e i ragazzi del Derby a Gaber e Luporini e Gian Piero Alloisio, tra ieri e oggi. E poi si camminerà in una canzone che non è solo canzone, con Domenico Modugno, Piero Ciampi, Francesco Guccini, Alessandro Mannarino. Lo spettacolo, diretto e interpretato da Eugenio Ripepi, vedrà con lui sul palco Simone Mazzone alla chitarra, Marco Moro al flauto traverso e Daniele Ducci al contrabbasso.

Il 21 dicembre 2019 alle 21 la Banda filarmonica di Imperia sarà protagonista di un tradizionale Concerto di Natale. La formazione, erede di una tradizione cittadina di cui esistono testimonianze d’archivio già dal 1814, costituita nel 1995 per proseguire l’opera della “Banda Municipale Santa Cecilia”, nome storico d’origine, è stata riconosciuta di Interesse Nazionale dal Ministero per i Beni e attività Culturali nel 2011, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Il 18 gennaio 2020 alle 21 ancora grandi personaggi: Enrico Bonavera porta in scena “Il vino e suo figlio”, tratto da “Il navigatore del Diluvio” di Mario Brelich, una splendida Epifania stilistica del primo Arlecchino d’Italia che si cimenta, rimasticando al suo unico modo, in un racconto divertente che prende corpo con parole nuove e comincia a parlare al pubblico rapito dalle movenze dell’eccezionale artista.

Sabato 25 gennaio alle 21 concerto per pianoforte di Lorenzo Tomasini. Il giovane concertista milanese (classe 1996) affronterà un percorso sul romanticismo musicale che va da Chopin a Rachmaninov.

A febbraio comincia il Teatro Ragazzi. Gli spettacoli andranno in scena la domenica pomeriggio, ma sono previste matinée per le scuole a prenotazione. Il 2 febbraio 2020 alle 16 ci sarà “Pinocchio”, di e con Luisa Vassallo e Chiara Peirone con le musiche di Piero Rovida. Il 9 febbraio alle 16 “Ba.si.li.co.”, diretto da Elio Berti e da lui stesso interpretato con Luisa Vassallo. Il 16 febbraio 2020 alle 16 La maledizione della paura, liberamente tratto da “Colombre” di Dino Buzzati, diretto da Giorgia Brusco e da lei stessa interpretato con Alessandro Cirilli.

Sabato 22 febbraio alle ore 21 è in scena l’irresistibile nonché inimitabile band “Ars Populi” che con uno show musicale dal titolo “Cervelli in fuga” rivolto agli italiani nel mondo fonde e mescola ritmi Folk, Jazz e Prog cogliendo le influenze tradizionali della musica italiana.

Il tradizionale giorno dedicato alle donne, l’8 marzo 2020 alle 21, sarà onorato dalla Compagnia teatrale “Ramaiolo in scena” con uno spettacolo concepito per l’argomento della giornata, dal titolo “Secondo me la donna”, per la regia di Sandro Manera.

Il 21 marzo 2020 alle 21 il Coro Mongioje proporrà un suggestivo “Concerto di Primavera”, altro appuntamento musicale da non perdere, con la formazione che dal 1963 è stata capace di far sognare diverse generazioni, oggi unite nell’ascolto di un repertorio in bilico tra la tradizione e l’innovazione, con risultati eccellenti in entrambi i versanti, in una felice coesistenza.

Il 5 aprile 2020 alle 21 un suggestivo appuntamento con il CUT – Centro Universitario Teatrale di Genova, importante realtà che pone al centro del percorso artistico la sperimentazione e si cimenta con temi di impatto sociale, che porta in scena “Annegato o rinnegato” per la regia di Roberto Cuppone.

Il 18 aprile 2020 alle 21 torna la Compagnia Teatro del Mutuo Soccorso di Oneglia con la seconda produzione della stagione, “Un sacco di spazzatura ed altri cadaveri”, divertente commedia di Nicoletta Bracco, per la regia di Eugenio Ripepi.

E il 16 maggio 2020 alle 21 la stagione si conclude con la terza e ultima produzione della Compagnia Teatro del Mutuo Soccorso di Oneglia, che porta in scena “Le puzzole” sorprendente testo della drammaturga Nerina Battistin, sempre per la regia di Eugenio Ripepi.

L’ingresso agli spettacoli è al prezzo “politico” di 8 €. L’abbonamento all’intera rassegna costa 130 €. Data l’esiguità del prezzo di ingresso, è suggerita la prenotazione al numero di telefono 01830292222. La prevendita dei biglietti è presso Languasco fotografia-bomboniere via dell’ospedale 35-39, oppure è possibile reperirli nella serata dello spettacolo.