video
04:30

A poche ore dall’inizio ufficiale del weekend pasquale Diano Marina è già piena di turisti e residenti di seconde case intenti a godersi il bel sole di oggi tra negozi, passeggiate e spiagge.

Una possibile boccata d’ossigeno per le attività locali che dopo due anni in rosso, così come per il resto del ponente ligure, ritrovano una Pasqua aperta.

Di questo e in generale della stagione turistica 2022 abbiamo parlato con il sindaco della città degli aranci Cristiano Za Garibaldi: “Si ritorna alla normalità, alla speranza di vedere finalmente un rilancio delle nostre attività – esordisce. La cittadina si sta popolando di turisti, soprattutto dal nord Italia ma anche da Svizzera e Francia, e questo ci fa ben sperare anche per una buona stagione estiva. Cominciamo a vedere i primi risultati sulle prenotazioni e diciamo che le aspettative sono alte”.

La Pasqua e successivamente Aromatica come trampolino per avviare al meglio il periodo balneare: “Il clima è la nostra principale attrazione insieme al mare ovviamente – dice Za Garibaldi. Questi, con ambiente e territorio, trovano sfogo nella nostra Aromatica che quest’anno sarà dal 6 all’8 maggio. Puntiamo fortemente su questo evento e inserendolo in un weekend non prettamente turistico vogliamo farlo camminare sulle sue gambe per comprenderne le reali capacità attrattive”.

Sulle opere messe in campo il sindaco aggiunge: “Stiamo lavorando tantissimo sui bandi Pnrr. La prima opera che vogliamo tutti, ma non dipende direttamente dal Comune, è la posa del primo lotto dell’acquedotto. Abbiamo poi riaperto l’Incompiuta e a breve vorremmo farla diventare compiuta. A Pasqua avremo l’intrattenimento di Gianni Rossi e a Pasquetta i mercatini nella zona di viale Kennedy, insomma una serie di cose per accogliere al meglio i turisti che verranno a trovarci”.