video

Il 2020 volge al termine. Un anno segnato profondamente dal coronavirus, ma anche, purtroppo, dal maltempo. Tra i luoghi più colpiti Taggia che ha riportato danni: sul lungo fiume, sulla provinciale e all’acquedotto.

Nonostante ciò il sindaco Mario Conio ha voluto lanciare un segnale di speranza spiegando a Riviera Time come i lavori di ripristino siano già ben avviati e pronti a essere conclusi nel primo semestre 2021.

“Nel 2020 abbiamo visto il nostro territorio flagellato da gravissimi eventi meteorologici – spiega il primo cittadino. Avevamo cominciato l’anno con le drammatiche frane di zona Oxentina e ci siamo trovati con un ottobre drammatico. L’ondata di piena del torrente Argentina ha lasciato gravi ferite sul suo cammino.

L’aspetto positivo che, a distanza di due mesi o poco più, oggi tutti i cantieri sono avviati e si stanno mettendo in sicurezza le aree più colpite. Nei primi mesi del 2021 gli interventi di ripristino saranno certamente terminati“.