natale taggia

Anche quest’anno prende il via l’iniziativa del Comune di TaggiaNatale Solidale”.

“Visto questo momento estremamente difficile dal punto di vista sociale, sanitario e economico – dichiara il sindaco del Comune di Taggia Mario Conio – abbiamo ritenuto opportuno mettere in campo, anche per quest’anno, una serie di misure a sostegno delle famiglie e delle aziende locali”.

Il progetto “Natale Solidale” comprende una serie di iniziative per sostenere le famiglie in situazione di difficoltà e per incrementare l’attività di esercizi commerciali del territorio mediante l’utilizzo dei buoni acquisto. Sarà possibile presentare le domande dal 22 novembre 2021 al 10 dicembre 2021 mediante mail a info@comune.taggia.im.it oppure tramite consegna cartacea allo sportello/cassetta all’ingresso del Comune.

I commercianti che intendono aderire dovranno formulare la richiesta entro il 5 dicembre 2021. I requisiti per avere accesso ai buoni acquisto sono una significativa riduzione dell’attività lavorativa causa emergenza coronavirus e un saldo di conto corrente inferiore a € 8.000,00. I buoni consentiranno un’ampia possibilità di acquisti di generi di prima necessità quali alimentari, prodotti per la casa ed il riscaldamento, prodotti per infanzia, farmaceutica ed altro. Saranno ovviamente consegnati prima delle festività natalizie e potranno essere utilizzati fino al 31 gennaio 2022.

“I nostri uffici – dichiara l’assessore ai Sevizi Sociali Maurizio Negroni – sono impegnati in una complessa attività da svolgere in tempi ridotti. Colgo l’occasione per ringraziarli pubblicamente. Continuiamo quindi a supportare le nostre famiglie in difficoltà. Ricordo inoltre che contemporaneamente continueremo a raccogliere le domande per il sostegno al pagamento di utenze e rate di affitto mensile”.

La modulistica per i cittadini e gli esercenti è reperibile al seguente link: https://comune.taggia.im.it/categoria-non-categorizzato/1562-progetto-natale-solidale-2021.html.

Articolo precedenteNuovo centro migranti alla Mortola, l’associazione ‘Terre di Grimaldi’: “Nessun coinvolgimento della popolazione. A cosa serve l’assessore alle frazioni?”
Articolo successivoAumento dei contagi a Monaco, il tasso d’incidenza raddoppia in una settimana. Sette ristoranti chiusi per mancato rispetto del protocollo