INT_Mario Conio 18072020

Con l’apertura il 3 giugno dei confini regionali si è dato il via alla stagione turistica anche nel Ponente ligure. Una stagione che necessariamente risentirà del precedente lockdown e delle normative anti Covid, ma che piano piano sta partendo rincuorando chi vive grazie al turismo. Al sindaco Mario Conio abbiamo chiesto un primo bilancio per quanto riguarda il comune di Taggia.

“Ricordo nel mese di maggio un incontro con i balneari. Molti di loro erano dubbiosi se riaprire oppure no i loro stabilimenti. Oggi con soddisfazione posso dire che, seppur con una certa progressività, la stagione è partita, i turisti stanno arrivando, le vie di Arma sono affollate,” spiega.

“Stiamo cercando di offrire un’accoglienza degna di questo nome. Un’accoglienza che purtroppo paga il dazio di quelle che sono le normative anti contagio, ma che comunque stanno fornendo un ambiente piacevole, confortevole e divertente. Certo non abbiamo i flussi degli anni passati, però poco alla volta, sempre nella sicurezza, si sta ritornando a vivere una stagione estiva spensierata. Non dobbiamo comunque abbassare la guardia,” aggiunge.

Tra le sfide principali quella inerente alle spiagge libere. Taggia, per gestire la situazione, ha optato per un’app che permette di prenotare il proprio posto nelle spiagge più centrali e frequentate. Ma come sta andando questo esperimento?

“Le linee guida in materia di sicurezza sulle spiagge pubbliche sono chiare. Abbiamo trovato un sistema per garantire un accesso contingentato e garantire la tracciabilità delle persone che usufruiscono del servizio. Molti turisti stanno usufruendo dell’app, ma ovviamente ci si può direttamente recare in spiaggia ed essere registrati dal personale addetto. C’è stata qualche critica, ma oggi credo sia un esperimento riuscito e assimilato correttamente.”

Nonostante le problematiche l’estate 2020 sarà ricordata anche per un’importante notizia. L’amministrazione ha ufficializzato la volontà di acquisire le aree dell’ex Park 24, grande incompiuta e ferita nel centro di Taggia. In arrivo anche un finanziamento da parte di Regione Liguria. Nella video intervista visibile a inizio articolo il primo cittadino è tornato anche su questa questione. “Questo è il reale e profondo problema della mia comunità. Un cantiere mai terminato che blocca l’economia, il turismo, lo sviluppo del centro turistico. Potenzialmente Arma ambisce a diventare il comune più bello del nostro litorale. Nei prossimi sei mesi formalizzeremo la proposta di acquisto e speriamo di partire con i lavori l’anno prossimo,” commenta Conio.

“Non potevo permettere che passassero cinque anni di mandato da spettatore. Io voglio giocare questa partita da protagonista,” conclude Conio.