A Taggia, al Banchéro, in presenza, un week-end al mese, da novembre ad aprile, riprendono gli appuntamenti con la scrittura e il laboratorio sul racconto, condotti da Gianni Cascone.

Gianni Cascone è lo scrittore, drammaturgo e regista che nel 2003 ha portato la parola scritta al Banchéro. Con lui è nato un laboratorio di scrittura espressiva che negli ultimi 18 anni ha permesso a tantissime persone di scrivere racconti e romanzi. Originario di Bologna, Gianni Cascone è uno dei capostipite della formazione alla scrittura espressiva in Italia.

Il tema del laboratorio sul racconto 2021-2022 è “nostos”. Come nella Grecia antica erano considerati eroi coloro che riuscivano a tornare a casa, oggi “Come in un difficile rientro nell’atmosfera da un viaggio spaziale – spiega Cascone – stiamo faticosamente uscendo dalla pandemia. Siamo dei reduci, da una sorta di guerra imprevista, da solitudini inimmaginabili, da lontananze vertiginose che si sono create in pochi metri quadrati o nella atopia delle Rete, da una malattia ignota che ha tolto il respiro e gli odori al mondo, da una dimensione in cui la realtà si era dissolta, da una corporeità esclusa e proibita, da viaggi negli abissi interiori. Di questa convalescenza esistenziale, della eclissi di sole durata più di sempre, di questo ritorno, si proverà a scrivere”.

Il corso occuperà i partecipanti per un weekend al mese, venerdì sera, sabato pomeriggio, domenica mattina. Obbligatorio il Green Pass. Nel caso non fosse possibile partire in presenza, o in caso di sospensione della presenza, il corso si svolgerà online sulla piattaforma zoom (in questo caso, un incontro di due ore ogni due settimane).

Per informazioni: https://bit.ly/3Gh3xmX

Articolo precedenteCovid, scuole: 2 nuovi casi positivi nei distretti di Imperia e Ventimiglia
Articolo successivoAi Martedì Letterari del Casinò di Sanremo il musicista Massimo Bonelli e i suoi “Rockonti”