Taggia, proseguono i controlli della Polizia Locale sulle spiagge

Con l’avvicinarsi di Ferragosto, periodo di massima affluenza turistica nel Ponente ligure, si intensificano i controlli della Polizia Locale di Taggia per garantire la sicurezza sulle spiagge e per contrastare l’abusivismo.

Nei giorni scorsi sono stati effettuati alcuni sequestri di materiale contraffatto, sottratto a venditori abusivi che si sono dati alla fuga. Il materiale è stato portato presso gli uffici della Polizia Locale, nella sede comunale.

Nella lotta ai “furbetti dell’ombrellone“, poi, si è proceduto allo sgombero di alcune spiagge libere da sdraio e ombrelloni abbandonati, restituendole al pubblico uso della cittadinanza. L’abbandono di sdraio, ombrelloni o affini sulla spiaggia contrasta con l’articolo 6.1 comma b dell’Ordinanza del Comune di Taggia n.78/2016 che per garantire il pubblico uso delle spiagge, vieta di “lasciare incustoditi sulle spiagge libere ombrelloni, sedie a sdraio, tende o altre attrezzature comunque denominate”. Il piazzare questo materiale anzitempo per poi lasciarlo, o depositarlo in spiaggia, allo scopo di riservarsi un pezzo di arenile pubblico, oltre a costituire un malcostume nei confronti del diritto di tutti al libero uso delle spiagge, configura una violazione amministrativa, sanzionata ai sensi del Codice della Navigazione con una multa di 200 euro.

La Polizia Locale è inoltre intervenuta per ripulire una zona di bivacco, ad opera di due donne piemontesi, sotto la passeggiata della Fortezza.

“L’importante è dare il messaggio della presenza della Polizia sul litorale”, commenta l’assessore alla Sicurezza, Espedito Longobardi.