video

Taggia è un Comune sempre di più plastic free. Questa mattina il sindaco Mario Conio, insieme al vicesindaco Chiara Cerri, all’assessore Barbara Dumarte e alla dott.ssa Ilaria Natta, è stata annunciata l’ultima iniziativa che coinvolge le mense scolastiche.

Le stoviglie utilizzate all’interno delle mense, attualmente di plastica monouso, saranno sostituite con piatti e bicchieri di porcellana vetrificata. 2 mila piatti piani, 2 mila piatti fondi e 4 mila bicchieri andranno così a rimpiazzare la plastica che ogni giorno popola i tavoli delle mense. Nel Comune di Taggia sono serviti 1057 pasti al giorno, compresi gli insegnanti.

Questa iniziativa permetterà di avere un grande impatto sulla riduzione della plastica: ad oggi infatti, nelle scuole di Taggia, si producono circa 37 kg di plastica al giorno che moltiplicati per i 171 giorni scolastici diventano 6327 kg. Un’iniziativa da 17 mila euro che permetterà così di ridurre notevolmente la produzione di plastica.

La ditta fornitrice ha garantito la fornitura prima di Natale così durante le feste i plessi potranno attrezzarsi e i bambini al loro rientro troveranno sul tavolo le nuove stoviglie.

“Mesi fa avevo detto che avremmo aderito a questa scelta nel momento in cui fossimo stati d’esempio per i nostri concittadini – spiega il sindaco Mario Conio – Oggi con soddisfazione possiamo fare questo passo perché l’unico elemento negativo che avevamo era l’uso delle stoviglie in plastica nelle mense. Non ci sentivamo in coscienza di aderire fino a quando non avessimo risolto il problema”.

Durante i prossimi mesi saranno messe in campo da parte del Comune ulteriori iniziative che andranno a coinvolgere anche i commercianti e le attività del territorio: “È il momento di fare questo passo, Taggia ha importanti risultati di raccolta differenziata. Ora il secondo passo, differenziare meglio e con meno rifiuti”, conclude Conio.