A sei anni dall’introduzione del servizio di raccolta differenziata a Taggia, il Comune ha apportato delle modifiche per migliorare il metodo di raccolta.

Diverse le novità: si parte innanzitutto dal concetto di responsabilizzazione dei cittadini. Per questo sarà introdotta la fornitura gratuita dei sacchetti per le utenze domiciliari con il codice a barre già stampato.

“Invito i cittadini a ritirarli perché ciò permetterà di capire i comportamenti dei singoli cittadini e nel caso di un miglioramento, potrebbe esserci la possibilità di introdurre una tariffa puntuale”, commenta il sindaco Mario Conio. 

La seconda novità riguarda le utenze non domestiche e introduce un apposito sacco di carta in sostituzione di quello di polipropilene proprio per la raccolta della carta.

Un altro aspetto importante riguarda le stazioni di prossimità che in questi anni hanno fatto emergere diverse criticità: “I cassonetti condivisi diventano spesso ricettacolo per abbandoni indiscriminati. In passato abbiamo ridotto al minimo le stazioni, ne abbiamo già tolte 15 e nei prossimi giorni ne toglieremo altre 4. L’obiettivo è quello di ristudiare per il centro abitato di Arma una soluzione migliore”, conclude Conio.