Nel corso di una conferenza stampa in Comune a Taggia, l’assessore Espedito Longobardi ha reso noti i particolari di un’operazione condotta dalla locale Polizia municipale, susseguenti ad un violento incidente che si è verificato nello scorso mese di febbraio sull’Aurelia Bis.

Il Commissario Flavio Martini e l’Ispettrice Lina Bongiorni si erano occupati del caso visionando le telecamere che riprendevano l’incidente stradale causato dall’inversione di marcia di un mezzo che inevitabilmente si scontrava con un altro che procedeva correttamente. I due agenti si sono accorti subito che non si poteva trattare di una distrazione ma di un atto voluto, probabilmente per rimediare molto rapidamente ad un errore di direzione.

Il mezzo in difetto, nonostante l’urto che lasciava invece immobilizzato l’altro con il suo conducente a bordo, è riuscito a proseguire la marcia e a far perdere le tracce. Constatato che il danno riguardava il mezzo e solo per fortuna non la persona, le indagini sono comunque proseguite e sono arrivate ad identificare il proprietario del mezzo in colpa risultato residente nella provincia di Savona.

Convocato dagli agenti di Albenga, l’uomo ha fornito giustificazioni sommarie e contraddittorie nascondendo chi effettivamente era alla guida al momento dell’impatto. Alla fine la verità è venuta a galla: a guidare era un extracomunitario, con patente del suo paese d’origine ma irregolare sul nostro territorio, e il mezzo è risultato sprovvisto dell’assicurazione. Conclusione inevitabile le denunce all’autorità giudiziaria al conducente per omissione di soccorso e al proprietario per favoreggiamento.

In un’altra occasione, gli agenti locali di Taggia hanno denunciato un uomo per aver falsificato il numero della targa del suo veicolo in quanto sottoposto a fermo amministrativo.