Proseguono le indagini dei Carabinieri sull’incendio scoppiato sabato notte nel deposito della ditta “Marr” a Taggia. Nel rogo sono andati distrutti sette camion dell’azienda.

Le forze dell’ordine stanno procedendo interrogando i titolari dell’azienda, vari testimoni e visionando le telecamere della zona. Nel complesso infatti non sono presenti sistemi di videosorveglianza e saranno quindi visionate le telecamere esterne.

L’ipotesi seguita dagli inquirenti è quella di un attentato, anche se per adesso non ci sono elementi certi. I primi indizi emersi dalle telecamere hanno rivelato alcuni numeri di targa circolati nella zona in orari compatibili con l’incendio ma ci vorrà del tempo per avere un quadro più chiaro della situazione.