È stato firmato ieri, negli uffici dell’Agenzia del Demanio di Genova, l’accordo che trasferisce la proprietà delle ex caserme Revelli al Comune di Taggia. 

    Da decenni si parla dello stato delle caserme ed è stato un argomento che ha trainato molte campagne elettorali. Dopo mesi di lavoro, un traguardo importante per l’Amministrazione Conio, che ora si dovrà impegnare per decidere il futuro della proprietà.

    “La sfida che attende ora la mia Amministrazione è quella di dare una risposta, di riqualificazione, sicurezza e valorizzazione. Vista la sua importanza, deve avere un ruolo trainante nel Comune di Taggia”, sottolinea il primo cittadino Mario Conio.

    Importante è stata la collaborazione con le associazioni che hanno sede all’interno dell’area, quali la Protezione Civile, la parrocchia e varie società sportive.

    Sicuramente il primo passo da compiere è una bonifica dell’area che attualmente si trova in stato di degrado. Saranno poi anche regolamentati gli orari, chiudendola di sera e di notte, in accordo con le associazioni.

    A preoccupare anche la situazione di due strutture adiacenti che non sono di diretta competenza del Comune, la scuola e il campo da calcio. Il sindaco Conio auspica che la Provincia intervenga rapidamente: “Il plesso scolastico e il campo sono in grave abbandono, non possiamo portare i nostri giovani in un ambiente degradato”, afferma.