video
02:57

Due importanti lavori per il territorio di Taggia, uno in dirittura d’arrivo e l’altro che sta per cominciare.

Iniziamo da Arma di Taggia dove il vicesindaco ed assessore all’Urbanistica ed Edilizia Pubblica Espedito Longobardi ci illustra le ultime fasi dei lavori presso il parcheggio della “buca” a fianco del Viale delle Palme. “Manca praticamente solo la pavimentazione i cui lavori dovevano proprio iniziare stamani ma hanno subito un piccolo ritardo a causa dello sciopero degli autotrasportatori e sono rinviati a giovedì, dopodiché toccherà al posizionamento degli arredi che sono già a disposizione del comune” commenta riguardo all’intervento che per inizio dicembre “espanderà” il viale e riconsegnerà i 138 posteggi sottostanti al piazzale alla popolazione.

Ci spostiamo ne centro storico di Taggia in uno dei suoi angoli più belli che da molti anni necessita di un importante intervento di riqualifica. La Madonna del Canneto, splendida costruzione del VII secolo, da anni versa in uno stato di degrado sia per quanto riguarda l’edificio che avrebbe bisogno di importanti restauri, sia per l’area che la circonda che versa in condizioni di abbandono e bivacco.

L’intervento che prenderà il via tra pochi giorni è volto alla totale riqualifica del parco della rimembranza sottostante la chiesa che verrà sia ripristinato nella sua veste monumentale, sia aperto alla popolazione come piccolo parco urbano con area giochi annessa. “Grazie ad una variazione di bilancio del mese di ottobre verrà finanziata quest’opera che ci sta molto a cuore. L’area verrà monitorata da telecamere e questo giardino sarà un’ulteriore opportunità anche per le vicine scuole Regina Margherita che potranno usufruire di uno spazio all’aperto ulteriore nelle vicinanze del plesso scolastico”.

Al via anche da metà mese ad alcuni interventi di asfaltatura che interesseranno sia Arma che Taggia e Levà, con lavori importanti in via Andrea Doria e via Salvatore Revelli dove verrà completamente ristesa la copertura.

Articolo precedenteBordighera: Ingenito su Rivieracqua “Attendiamo decisione del Consiglio di Stato, ma difficile comprendere le posizioni di alcuni sindaci”
Articolo successivoCasinò Sanremo: Mulè, “Evitare lockdown legato a vertenza in atto”