Sabato notte, i Carabinieri della Stazione di Arma di Taggia hanno tratto in arresto in flagranza S.A., italiano cl.’94, già noto alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di marijuana.

I militari, impegnati in un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati predatori ed in particolar modo furti in abitazione e spaccio di stupefacenti, nel transitare nel parcheggio del parco commerciale ubicato in Regione Doneghe, hanno notato una Fiat Punto, con i finestrini abbassati, dalla quale fuoriuscivano vampate di fumo.

Insospettiti, i Carabinieri si sono avvicinati al mezzo, trovandovi all’interno tre giovani, tra cui un minorenne, intenti a fumare tranquillamente uno spinello. I militari hanno quindi proceduto ad un controllo minuzioso del veicolo, trovando tre dosi di marijuana per un totale di 4 grammi ed uno spinello ancora da consumare, motivo per il quale hanno proceduto a segnalare i giovani alla Prefettura di Imperia quali assuntori di stupefacenti per uso non terapeutico.

Ciononostante, attesa la suddivisione in dosi ed i precedenti specifici a carico del guidatore, i Carabinieri hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare rinvenendo un involucro contenente altri 45 grammi dello stesso stupefacente ed un bilancino elettronico di precisione, elementi essenziali per giustificare l’attività di spaccio.

Gli investigatori hanno quindi proceduto all’arresto del soggetto che, dopo un weekend agli arresti domiciliari, ha patteggiato la pena di 4 mesi (sospesa) ed il pagamento di 500 euro di multa.