chiara cerri

Il comune di Taggia tra le misure a sostegno delle attività commerciali già deliberate nei giorni scorsi, ha disposto la manifestazione di interesse relativa alla possibilità di richiedere da parte dei titolari di pubblici esercizi e di attività assimilabili (bar, ristoranti, pub, gelaterie, pasticcerie, ecc.) l’ampliamento delle superfici di vendita dei pubblici esercizi ed attività assimilate. A comunicarlo è l’Assessore al Commercio del Comune di Taggia Chiara Cerri.

“Questa nuova misura arriva a seguito di un lungo lavoro degli uffici e di successivi sopralluoghi effettuati sul territorio comunale insieme al Sindaco Conio – precisa l’Assessore Cerri – al fine di poter procedere in tempi brevi alla stesura del bando che rimarrà aperto per dieci giorni. Con questo nuovo provvedimento vogliamo cercare di agevolare in modo concreto i titolari delle attività che a breve potranno riaprire dovendo attenersi a severe norme per garantire il distanziamento sociale”.

I titolari di concessione di dehor operanti nel territorio comunale potranno richiedere l’autorizzazione ad occupare suolo pubblico in ampliamento della superficie già disponibile fino ad un massimo del 100% della superficie stessa, al fine di installarvi sedie, tavoli ed altri arredi di facile amovibilità. È in ogni caso vietata l’installazione di strutture fisse. Sono ammessi al beneficio anche i soggetti che presenteranno in corso di anno istanze per l’occupazione temporanea (stagionale) di suolo pubblico per l’esercizio delle predette attività. L’incremento di superficie verrà concesso su aree di proprietà pubblica (ad. es. parcheggi, percorsi pedonali, aiuole, vie chiuse al traffico veicolare) appositamente individuate dall’Amministrazione comunale sulla base del numero di domande e della loro localizzazione.

Qualora il totale delle superfici richieste non risultasse assentibile, si procederà d’ufficio ad una riduzione proporzionale delle aree assegnate. L’ampliamento verrà concesso a titolo gratuito, con finalità di sostegno alle attività economiche danneggiate dall’emergenza coronavirus e per favorire il rispetto delle distanze di sicurezza. La concessione avrà durata dalla data del rilascio fino al 30 settembre 2020, salvo eventuali proroghe determinate dall’andamento stagionale. Al momento del rilascio della concessione il richiedente dovrà risultare in regola con il pagamento dei tributi comunali; in caso contrario per l’accoglimento della domanda dovrà essere contestualmente presentata richiesta di rateizzazione dell’importo dovuto, secondo le regole e le modalità ad oggi vigenti.

Le strutture installate al fine di delimitare l’area concessa (paletti, catene, divisori, ecc.) dovranno essere preventivamente concordate con l’Amministrazione e, comunque, il loro costo sarà totalmente a carico del richiedente. Le ditte interessate possono presentare la relativa istanza, via PEC ([email protected]) o e-mail ([email protected]) a partire dal 12 al 21 maggio 2020 utilizzando esclusivamente il modulo allegato al bando, compilato in ogni sua parte. Nell’oggetto della PEC/e-mail dovrà essere indicata la seguente dicitura: “AMPLIAMENTO STRAORDINARIO CONCESSIONI SUOLO PUBBLICO”.