Nei giorni scorsi è iniziato un corso di lingua italiana rivolto alle donne straniere stabilmente residenti sul nostro territorio. L’iniziativa, organizzata da Nadia Chikhaoui responsabile di Casa Africa onlus in collaborazione con i Servizi sociali del Comune di Taggia, si avvale di insegnanti volontarie e durerà per 9 mesi fino al mese di maggio, con cadenza bisettimanale. I locali sono messi a disposizione gratuitamente dal Comune di Taggia.

Il corso riprende dopo la sosta imposta dalla pandemia e terrà ovviamente conto delle misure di prevenzione indicate dalle autorità sanitarie. Attualmente si registra l’iscrizione di circa quaranta donne di varie nazionalità. L’inaugurazione si è svolta in presenza della Dirigente dell’Ufficio Servizi Sociali Dottoressa Ilaria Natta, dell’Assessore Maurizio Negroni e della Responsabile del Centro Pensionati Angela Riviera.

“Questa collaborazione tende a favorire una concreta integrazione, non solo culturale ma anche e soprattutto sociale all’interno della nostra comunità. L’associazione si è detta disponibile ad iniziare anche una attività di collaborazione con i servizi sociali del Comune di Taggia”, commenta l’amministrazione comunale.

Articolo precedenteFratelli d’Italia Sanremo: “Felici per il finanziamento di 1,2 milioni per la messa in sicurezza de ‘La Vesca’”
Articolo successivoRivieracqua, solleciti per bollette già pagate a Imperia: le precisazioni della società