Al via il 1° concorso fotografico nazionale ‘Tabya Photo Contest 2023’, organizzato dall’associazione culturale ‘Digit Art in Foto’ e patrocinato dal Comune di Taggia, CNA, dall’Unione dei Comuni Valli Argentina e Armea, dalla FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e dall’UIF (Unione Italiana Fotoamatori).

Il presidente dell’associazione Digit Art in Foto, Marco Zurla, e il responsabile del concorso, Antonio Semiglia, invitano tutti gli appassionati a partecipare.

Il concorso è suddiviso in cinque temi, i primi quattro a carattere nazionale, l’ultimo a carattere locale:

  1. Tema BN: “Libero Bianconero”
  2. Tema CL: “Libero Colore”
  3. Tema VRA: “Borghi d’Italia” (ammesse tutte le immagini che rappresentano l’architettura anche nei suoi dettagli, ma anche la vita, la cultura e le tradizioni che caratterizzano i borghi italiani. A tema anche i panorami al cui interno ci sia la presenza di un borgo come protagonista)
  4. Tema VRB: “Minimalismo”
  5. Tema VRC: “Taggia e i borghi delle valli Argentina e Armea”

I primi quattro temi, quelli a carattere nazionale, sono validi per le statistiche FIAF e UIF.

Ogni partecipante potrĂ  inviare da 1 a 4 foto per ogni tema. Le immagini dovranno essere in formato JPG nelle dimensioni di 2500 pixel per il lato maggiore.

Le iscrizioni e il termine per l’invio delle opere è fissato per il 31 maggio 2023. Il 2 luglio saranno comunicati i risultati e il 23 luglio i vincitori saranno premiati in Villa Boselli ad Arma di Taggia. Sarà inoltre allestita una mostra, sempre nei locali della villa, aperta al pubblico e visitabile a partire dal 20 luglio 2023.

Per maggiori informazioni e per effettuare le iscrizioni è possibile consultare il seguente link: www.digitartinfoto.it.

La partecipazione e i risultati ottenuti nel “Tabya Photo Contest” garantiranno un bonus in punteggio valido per il premio Alberto Giacca 2024, concorso a squadre, unico nel suo genere in Italia, organizzato sempre dalla “Digit Art in Foto” all’interno del trofeo Mario Dutto.

L’associazione è operativa dal 2017. I responsabili, Zurla e Semiglia, vantano un curriculum importante nel mondo della fotografia. Nel 1981 fondarono il Club Tabya, che prese in seguito il nome di Fotoclub Riviera dei Fiori, oggi ancora attivo.

“Siamo orgogliosi di questo nuovo progetto”, spiegano gli organizzatori. “Crediamo possa essere un bello stimolo per mettersi in gioco, anche per i fotografi locali, professionisti o amatoriali. Non vediamo l’ora di visionare gli scatti che ci invieranno”, concludono.