Dopo anni di ritardi, il consiglio comunale di Taggia ha adottato il nuovo Puc. È successo nel corso del Consiglio comunale monotematico andato in scena ieri sera. Il nuovo strumento urbanistico sostituisce il vecchio Piano Regolatore, che aveva ormai circa 30 anni.

Il Puc è stato adottato con i soli voti della maggioranza, mentre l’opposizione – il consiglieri Cava, Conio e Albanese – hanno abbandonato l’aula.

“Bisogna riconoscere all’amministrazione di essere riuscita a portare a compimento un lavoro che è certamente complesso”, spiega a Riviera Time il consigliere Albanese. “Tuttavia ritengo che sarebbe stato più corretto rimandare il compito di adottare il Puc al consiglio comunale che s’insedierà dopo le prossime elezioni”