[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/214827235″]Dopo anni di ritardi, il consiglio comunale di Taggia ha adottato il nuovo Puc. È successo nel corso del Consiglio comunale monotematico andato in scena ieri sera. Il nuovo strumento urbanistico sostituisce il vecchio Piano Regolatore, che aveva ormai circa 30 anni.

Il Puc è stato adottato con i soli voti della maggioranza, mentre l’opposizione – il consiglieri Cava, Conio e Albanese – hanno abbandonato l’aula.

“Bisogna riconoscere all’amministrazione di essere riuscita a portare a compimento un lavoro che è certamente complesso”, spiega a Riviera Time il consigliere Albanese. “Tuttavia ritengo che sarebbe stato più corretto rimandare il compito di adottare il Puc al consiglio comunale che s’insedierà dopo le prossime elezioni”

Articolo precedentePasseggiando nel cuore di Vallecrosia Alta
Articolo successivoL’entroterra che rinasce, l’esempio di Triora