video

Un totale di oltre 5 milioni di euro, ottenuti dalla Provincia di Imperia e derivanti da un bando del ministero della Pubblica Istruzione, per realizzare la nuova sede provinciale dell’Istituto Alberghiero.

La location sarà, come ufficializzato oggi in conferenza stampa, quella delle ex caserme Revelli di Taggia.  La nuova struttura, per la quale andranno affidati i lavori entro il 31 dicembre 2022, sorgerà alle spalle di quella attuale. Avrà dimensione di circa 7mila metri cubi con dieci aule, mensa, cucine, spogliatoi e vari locali tecnici.

Da sottolineare come così l’Alberghiero non avrà più vari plessi sparsi per tutto il territorio comunale, ma sarà interamente all’interno delle Revelli. La sede centrale sarà quella suddetta e a poche decine di metri ci sarà la distaccata al secondo piano di un edificio, anch’esso delle ex caserme, che verrà totalmente ristrutturato e che è già stato oggetto di un intervento di sistemazione sismica.

A presentare oggi alla stampa l’importante progetto sono stati: il presidente provinciale Domenico Abbo, il sindaco di Taggia Mario Conio con il suo vice Espedito Longobardi e il dirigente dell’ente Michele Russo che si è occupato di redigere, insieme agli uffici, uno studio di fattibilità che consentisse di ottenere i fondi del bando. Nel dettaglio sono 3 milioni e 635mila euro per la realizzazione della nuova struttura e 1 milione e 400mila per la ristrutturazione del secondo piano succitato.

Da segnalare che, una volta affidati i lavori, le tempistiche dell’opera dovrebbero aggirarsi intorno ai tre anni. Ciò significa che, problemi vari permettendo, nel 2025 Taggia dovrebbe avere la nuova sede dell’Istituto Alberghiero completa.

In totale la Provincia si è aggiudicata dal Miur 6 milioni e 225mila euro. La restante parte andrà a: adeguamento della centrale termica e opere strutturali collaterali del Liceo Vieusseux per 590mila euro, rifacimento e riconversione a metano delle centrali termiche del Liceo Aprosio di Ventimiglia, dell’Amoretti di Sanremo, del Cassini di Sanremo e della Scuola d’Arte di Imperia per un totale di 410mila euro, efficientamento energetico dell’Istituto Montale di Bordighera per 290mila euro.

Nel videoservizio di Riviera Time le videointerviste a: Mario Conio, Domenico Abbo e Maria Grazia Blanco dirigente scolastica dell’Istituto Ruffini Aicardi in cui rientra l’Alberghiero.

Articolo precedenteDiano Marina, martedì 24 agosto a Villa Scarsella il concerto ‘Singing Musical’
Articolo successivoDolceacqua, premio letterario di poesia dialettale “Giannino Orengo”: ecco i vincitori 2021