[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/210253329″ videoadsurl=”https://vimeo.com/236432438″ adsurl=”http://www.rivierarecuperi.com/”]Ospite di oggi, Domenico Surace, amministratore unico della GM (Gestioni Municipali Spa), la società a totale capitale pubblico del Comune di Diano Marina.

La società, costituita nel 2002, si occupa della gestione del porto e delle spiagge comunali. Dal 2013 gestisce anche le aree di sosta a pagamento e dall’anno scorso dello IAT.

Nell’intervista, Domenico Surace, fa un’analisi dello scorso anno: “Stiamo chiudendo il bilancio 2016 che vede i più alti utili di sempre.”

Con oltre 200 mila euro in attivo, la GM si conferma una risorsa fondamentale per il comune del Golfo Dianese.

Negli ultimi anni la società ha investito molto nelle spiagge per offrire servizi di qualità tali da fidelizzare la clientela, nonostante la ‘spada si Damocle’ della direttiva europea “Bolkestein” che vuole mettere all’asta le concessioni balneari.

“Il mercato è di fatto fermo. Chi investe su una spiaggia non sapendo quale sarà il suo futuro? Abbiamo tante idee per le spiagge della GM, ma dobbiamo valutare ogni investimento per non rischiare di andare a perdere denaro,” spiega.

Articolo precedenteVele d’Epoca, a Imperia si sogna il raddoppio
Articolo successivoCivezza, elegante paese tra gli ulivi