Supereroi, principesse e Carabinieri arrivano al Palasalute di Imperia

Questo pomeriggio, grazie alla consueta e squisita collaborazione dell’Asl1 Imperiese – promotrice dell’evento – il gruppo no profit delle “Principesse in corsia” ed i “Supereroi in corsia” hanno fatto visita ai bambini degenti presso l’Ambulatorio di Riabilitazione Motoria Pediatrica del Palasalute di Imperia.

Con essi, il personale sanitario che assiste i piccoli e i Carabinieri della Stazione di Imperia, a “suggellare” un patto non scritto che vede entrambi sempre presenti per sostenere la missione loro affidata: l’assistenza e la cura per i primi, la vicinanza continua e quotidiana ai più deboli per i militari.

Sentimenti che animano anche “Principesse” e “Supereroi”, tanto da aver ormai consolidato questo bel rapporto, sincero ed empatico, nato già alla fine dello scorso anno, sempre con lo spirito di donare un momento di serenità a chi vive situazioni delicate.

Nella circostanza, ai piccoli sono stati offerti gli album “Carabinieri da colorare” (resi disponibili da Grafiche Amadeo di Chiusanico) ed alcuni gadget realizzati dall’Arma.

Sempre in tema di “fumetti” e “fiabe”, i Carabinieri hanno lasciato al personale dell’Asl il volume “La vita segreta dei colori”, pubblicato dell’Ente Editoriale dell’Arma: un semplice cenno di ringraziamento per l’ospitalità ricevuta e per tutto ciò che il personale dell’Azienda fa ogni giorno nel comune compito di assistenza alle persone bisognose anche solo del semplice conforto.

La forza della Stazione Carabinieri è proprio quella di vivere la Comunità, percependone le dinamiche evolutive così da poter intervenire a ragion veduta anche nel sociale, nella consapevolezza che il rapporto personale e diretto con il cittadino accresce la capacità di ascolto e favorisce la conoscenza oltre alla fiducia reciproca rafforzando – di conseguenza – la coesione tra la popolazione ed i Carabinieri che sono chiamati a proteggerla, così da divenire il momento di più qualificata espressione della vicinanza, al fine di tutelare la collettività.

Perché anche tra Principesse, Supereroi, bambini e famiglie, medici, infermieri e Carabinieri “l’unione fa la forza”!

“Un gesto che dimostra il grande cuore dell’Arma verso chi ha bisogno – ha affermato il Direttore Generale di Asl1 Silvio Falco – ma soprattutto evidenzia un rapporto ormai consolidato tra Asl1, Carabinieri e mondo dell’associazionismo, per regalare ai nostri piccoli pazienti momenti di svago e felicità. Ai Carabinieri di Imperia, ai “Supereroi” e alle “Principesse in Corsia” va il mio personale ringraziamento per la grande sensibilità e attività svolta a livello sociale e per la comunità”.

Articolo precedenteCovid: 161 nuovi positivi in Liguria, tre decessi nel bollettino odierno
Articolo successivoCervo si tinge di rosa: tre scrittrici ‘stregate’ sul palco dei Corallini lunedì 23 agosto