[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/211667489″ videoadsurl=”https://vimeo.com/224092271″ adsurl=”https://www.sialpieve.com/”]Oggi il Presidente della Banca di Caraglio, Livio Tomatis, e il Presidente provinciale della Confcommercio, Enrico Lupi, hanno siglato e riconfermato un importante accordo per le imprese del Ponente.

Nel 2017, la partnership prevede finanziamenti per 3 milioni di euro complessivi ai soci commercianti della Banca e della Confcommercio di Imperia.

I prestiti saranno destinati ad inizio attività, acquisto impianti e macchinari, attrezzatura, arredi, ristrutturazione locali, acquisto azienda o ramo azienda, assunzione e formazione personale, acquisto scorte e sostegno alla liquidità (solo se congiuntamente ad altre finalità).

La Banca di Caraglio si impegnerà, quindi, ad esaminare le richieste e a rilasciare mutui chirografari della durata massima di 7 anni.

L’importo massimo per ogni linea è 150 mila euro con la possibilità di chiedere un ulteriore finanziamento dell’importo massimo di 50 mila euro destinato al sostegno della liquidità.

Insomma, opportunità importanti soprattutto in un periodo di crisi quale quello vissuto ancora oggi dalla nostra Provincia.

Articolo precedenteA Villa Ormond sboccia la primavera
Articolo successivo1982 – Rapina con sparatoria a Diano Marina