Paolo Strescino querela il Pd di Imperia

La goccia che ha fatto traboccare il vaso. Sembra questa la metafora più opportuna per definire la querelle tra Paolo Strescino e il Partito Democratico dato che tutto ha avuto inizio dopo il commento del dirigente locale di Fratelli d’Italia post rottura dell’acquedotto Roja.

Alle parole dell’ex sindaco di Imperia ha controbattuto la segreteria provinciale dem con una secca nota stampa.

Nota stampa che non è andata giù a Strescino tanto da spingerlo a una decisione drastica annunciata questo pomeriggio agli organi di stampa: “Querelo tutta la direzione provinciale del Partito Democratico, il segretario cittadino di Imperia ed eventualmente anche un funzionario di partito che ha spedito ieri questo comunicato stampa“.

“I contenuti oggettivamente hanno dell’incredibile – prosegue Strescino. Ci si poteva aspettare una risposta da parte del Pd sui temi, sulle cose. Sul perché ad esempio l’ato idrico sia commissariato dalla regione Liguria, perché da anni ci sia questa paralisi di scelte e decisioni e sul perché la provincia di Imperia non abbia una linea chiara e definita sulla gestione delle acque. Il Pd e il centrosinistra, come abitudine, per spostare l’attenzione dai temi attaccano dal punto di vista personale. Stiamo valutando se procedere, come ritengo, nelle sedi legali più opportune. Ci sono alcune volte in cui vieni tirato per i capelli e non puoi farne altrimenti”.

Su che cosa in particolare lo abbia infastidito Strescino spiega: “È un comunicato tutto personale, scritto in italiano anche abbastanza discutibile, non sottoscritto da alcuna persona fisica se non da un generico ‘segreteria provinciale Pd’.

Voglio solo leggere un tratto che credo abbia dell’inquietante nel 2020: ‘…purtroppo la decisione di liberarci dalla sua presenza è stata vanificata dal ritorno a casa all’ombra della Meloni e dalla riscoperta dell’armamentario ideologico del fascio nazional populismo‘. Ecco questo è il centrosinistra in Italia, questo è il centrosinistra in provincia di Imperia, il Pd di Imperia e i socialisti di Imperia che anziché discutere delle cose, dei temi, risolvere i problemi e stare negli uffici per cui hanno mandato, speriamo ancora per molto poco, si dilettano, mentre i cittadini della nostra provincia sono nelle loro case senz’acqua, a scrivere queste porcherie. Fratelli d’Italia e il sottoscritto non rimangono in silenzio perché non è così che si affrontano le problematiche e la politica”.

Questo il comunicato del Partito Democratico (Qui).