video
05:45

Prosegue il viaggio di Riviera Time alla scoperta della storia di Oneglia, in compagnia dello scrittore imperiese Francesco Vatteone.

Oggi ci troviamo in piazza Ulisse Calvi, sede dell’imponente edificio scolastico eretto negli anni 1699-1715: il collegio. Il palazzo, che riporta ancora la scritta ‘Istituti scolastici maschili’ (e dove insegnò, tra gli altri, anche Benito Mussolini), venne costruito grazie a un importante lascito del protonotario apostolico don Ulisse Calvi. L’istituto venne poi nominato dai Savoia ‘collegio reale’, grazie all’interessamento di Mons. Delbecchi.

Annessa al palazzo del collegio sorge poi la chiesa dell’Annunziata (originariamente intitolata a San Biagio), nata come cappella dell’istituto scolastico. Al suo interno due lapidi ricordano Mons. Delbecchi e il farmacista Domenico Costanzo, a cui oggi è dedicato vico Costanzo (u caruggiu di mü).

Tra i palazzi che si affacciavano un tempo sulla piazza c’erano anche il circolo Andrea Doria, le vecchie carceri di Oneglia (poi sostituite dal regio penitenziario), palazzo Stella e la sua caserma dei Carabinieri, il vecchio palazzo Bonavera e quello del Governatore.

Tutti i dettagli nell’intervista a Francesco Vatteone.