sanremo baseball

L’ultima partita di girone in calendario nel Campionato Nazionale di Baseball della “serie C” è stata vinta dal Sanremo Baseball nell’incontro di Torino (nello stadio di Passo Buole) che l’ha vista contrapposta ai con il risultato di 4 a 9.

“Sono stati i nostri giovani a mettere sotto pressione gli avversari; la pressione porta a commettere errori e gli errori non sempre vanno d’accordo con la vittoria” – commenta la società matuziana.

“La squadra di Paternò e Bottero (stavolta assente per precedenti impegni) ha giocato concentrata ed in scioltezza. Il punteggio al 5° inning era di 4 a 2, per nulla al sicuro. Gli avversari neutralizzavano la rischiosità di Nunez assegnandogli base su ball intenzionale dopo il lungo “triplo” messo a segno nel terzo inning.

Ma i nostri tenevano e Di Fabrizio – sul monte – teneva anche lui; al nostro sesto attacco una rubata di Simone Campo a casa base ed un errore del ricevitore su uno “squeeze  play” di Di Lucchio innescavano una serie di errori / rubate che hanno messo in difficoltà gli avversari che nostro sesto attacco subivano 5 punti. Non domi i Rebels realizzavano ancora 2 punti all’ottavo inning ma il risultato – con 5 punti di vantaggio – non ne veniva compromesso” – conclude.

Inevitabile il piacevole gavettone d’acqua rovesciato addosso al coach: “E’ stata una partita molto bella; i nostri giocatori hanno dimostrato concentrazione e voglia di vincere supportati dal lavoro sul monte del nostro giovane lanciatore Danielle Di Fabrizio e da quello del ricevitore Nicola Arieta.” 

Questo il commento immediato di coach Paternò: “La squadra ha potuto dimostrare tutto il valore che gli ha consentito di rimanere in testa al girone per tutto il campionato. La difesa è stata protagonista di due doppi giochi e di alcune prese fondamentali per bloccare i battitori avversari. In attacco i nostri hanno messo in luce una buona tecnica, sia in battuta che sulla corsa sulle basi. Da elogiare tutti!” e ancora “Una menzione particolare la merita Antonio Di Lucchio che in attacco (eseguendo alla perfezione una richiesta di “squeeze play” ha consentito di mettere al sicuro la partita”.

E poi prosegue con soddisfazione: “Ma non solo questi sono stati i protagonisti: lo sono stati tutti (compresi quelli che non sono entrati in campo ma non hanno mai smesso di incitare la squadra) e pertanto mi sembra giusto il nominarli tutti: Simone e Matteo Campo, Alessandro De Fazio, Claudio Angeloni, Alexandre Moussa, Anderson Nunez, Andrea Scardino, Noah Stabile, Edoardo Avogadri, Andrea Cassini e Edoardo Sabatini”. 

Le partite per i play off sono in programma in due giornate (da stabilirsi tra il 14,15,21 e 22 settembre prossimi) contro la vincente tra l’Ares Milano ed il Porta Mortara.

Articolo precedenteSanremo, verde pubblico: intervento in zona Sud/Est vicino l’area giochi bimbi. L’Amministrazione: “Valorizziamo il patrimonio arboreo cittadino”
Articolo successivoVentimiglia, inaugurata “La Casetta”: la struttura ospiterà persone con disabilità