video

Lo sport all’aperto nei parchi e giardini pubblici. È questa l’idea, diventata progetto e oggi iniziativa, presentata ufficialmente stamattina in Comune a Sanremo.

‘Sport all’aperto 2021’ (è questa la denominazione ufficiale) si affianca inevitabilmente a ‘Sanremo in sport – Estate 2021’ a dimostrazione della particolare attenzione della pubblica amministrazione nei confronti delle attività fisiche outdoor.

“Non ci rivolgiamo solo ai sanremesi ma questa iniziativa intende promuovere il benessere fisico dei cittadini attraverso la pratica sportiva e motoria all’aria aperta ma vuole anche dare un’opportunità in più alle associazioni sportive e alle palestre dopo il lungo periodo di chiusura”, dice il consigliere comunale Ethel Moreno che ha curato il progetto e presentato la conferenza stampa affiancata dagli assessori Faraldi (Sport) e Menozzi (Verde pubblico).

“Con l’iniziativa odierna diamo la possibilità alle associazioni interessate di poter usufruire sino al 31 dicembre e senza spese di spazi all’interno di nove aree pubbliche che vengono messe a disposizione dal Comune per svolgere, almeno in parte, la loro attività in mezzo alla natura”.

Gli spazi individuati sono: Parco delle Carmelitane, Giardini Nobel, Villa Ormond, parco di Villa del Sole, giardini Regina Elena, parco Madonna della Guardia, San Romolo, giardini della Foce e l’area tra la pista di atletica e la ciclabile.

“Chi intende usufruire di questa possibilità che offriamo – prosegue Ethel Moreno – si impegna anche ad aderire all’altra iniziativa (Sanremo in Sport – Estate 2021) fornendo la disponibilità a far parte di un calendario di eventi estivi gratuiti, destinati sia ai residenti che ai turisti, che verrà pubblicizzato direttamente dal Comune”.

“In sostanza, poter sfruttare questi luoghi pubblici si intende anche come una regolamentazione degli spazi con prenotazione dei giorni e degli orari che si pensa di chiedere per svolgere l’attività, calendarizzata, senza disturbare chi ama visitare parchi e giardini, e senza essere disturbati da nessuno”.

I tempi per aderire sono stretti: “Entro le ore 13 del 19 giugno gli interessati dovranno far pervenire i moduli debitamente compilati che si trovano sul sito del Comune di Sanremo. Li devono inviare all’Ufficio Impianti Sportivi – Settore Lavori Pubblici solo attraverso una Pec all’indirizzo comune.sanremo@legalmail.it”.

“Chi non aderisce non verrà tagliato fuori – conclude – ma questa è una doppia occasione che offriamo alle società sportive e associazioni sanremesi. Oltre a regolamentare l’accesso ai parchi e giardini, noi vogliamo pubblicizzare e calendarizzare eventuali iniziative promozionali quali approccio gratuito, sia per residenti che per turisti, al golf, al tennis, al campo ippico, allo yacht club, tanto per fare degli esempi, per far diventare sempre più la nostra città dedicata allo sport”.

Articolo precedenteImperia: oltre 100 eventi e diverse inaugurazioni per l’estate del rilancio
Articolo successivoRegione Liguria, assessore Benveduti: “Al via da luglio cassa artigiana. Quasi 11 milioni dedicati all’artigianato”