Urso estate 2020 a San Bartolomeo al Mare

“Con la difficoltà oggettiva che tutte le località rivierasche hanno, abbiamo messo in campo tante misure per ovviare ai problemi del coronavirus evitando assembramenti e raccomandandoci anche al buon senso della gente”. Si esprime così il sindaco di San Bartolomeo al Mare Valerio Urso commentando questa prima parte di estate 2020.

Una stagione sicuramente diversa dalle altre a causa dell’emergenza Covid-19: “Particolare importanza hanno avuto le spiagge libere attrezzate, in ottemperanza a una legge regionale che lo permetteva e che siamo riusciti a perfezionare in questo anno più difficile – prosegue il sindaco. Chi si è aggiudicato i bandi ha zoppicato un attimino nello start up di queste concessioni, ma dopo un primo mese di assestamento si stanno distinguendo perché l’utenza che ne sta beneficiando è davvero alta”.

Sul possibile ritorno degli stranieri: “Non sono così ottimista – dice Urso. Temo che se torneranno non lo faranno in una misura tale che possa assottigliare il deficit turistico negativo che purtroppo tutta l’Italia dovrà segnare alla fine dell’anno.  Detto questo siamo pronti ad accogliere chiunque, le nostre strutture hanno riaperto in sicurezza e si stanno prodigando per i propri clienti”.

A San Bartolomeo al Mare non solo spiagge, ma anche eventi serali con l’Estate Diffusa che si farà sentire anche nel mese di agosto: “L’Estate Diffusa è stata una straordinaria iniziativa, una scommessa vinta – sottolinea il primo cittadino. Rilanciamo ad agosto, non abbandoneremo la situazione che abbiamo creato. Cambieremo qualcosa, forse non ci sarà più la diffusione in tutto il paese, ma dalla cabina di regia di piazza Torre Santa Maria svilupperemo ancora tanti spettacoli”.