Si svolgerà domani 29 gennaio, un sopralluogo sulla spiaggia di Bussana per preparare al meglio l’evento del 5 febbraio dedicato alla pulizia del litorale a levante di Sanremo.

“Domani saremo sulla spiaggia al confine con quelle di Arma di Taggia con i rappresentanti di Legambiente in vista della tappa sanremese del Clean Beach Tour con la partecipazione del rocker Piero Pelù lungo tante spiagge di tutta Italia”, conferma Lucia Artusi assessore all’Ambiente dell’amministrazione Biancheri.

“Il mio assessorato – dice Artusi – se ne occupa in collaborazione con quello alla Cultura perché la difesa dell’ambiente deve entrare a far parte della cultura di ogni cittadino per il rispetto dell’ecosistema. Al nostro fianco avremo anche Amaie Energia che ci fornirà tutto il necessario per procedere alla pulizia e alla raccolta su quel tratto di spiaggia”.

“Fortunatamente la gran parte dei tratti di arenile di Sanremo sono già stati ripuliti – conferma Silvana Ormea assessore alla Cultura – grazie anche agli interventi dell’associazione locale Deplasticati della quale faccio parte e loro saranno presenti in forze. L’ultimo intervento dei Deplasticati in ordine di tempo è recentissimo e ha riguardato la raccolta di mozziconi di sigarette nelle immediate vicinanze dell’Ospedale. Non era la prima volta ma purtroppo al termine dell’operazione sono stati raccolti qualcosa come 15mila mozziconi. È per questo che si parla di cultura per il rispetto dell’ambiente e maggior senso civico da parte di tutti”.

“Prima o poi – conclude Lucia Artusi – il comune di Sanremo diventerà ‘plastic free’. Siamo molto sensibili su questo tema anche se non abbiamo ancora completato l’ordinanza a causa di priorità impellenti. L’idea forte è comunque quella di rendere tutta la città ecosostenibile a partire da tutti quei luoghi gestiti direttamente dal Comune. L’educazione si impara da piccoli e nei confronti degli alunni delle primarie continueremo sempre più a promuovere incontri finalizzati all’educazione e al rispetto verso l’ambiente che ci circonda”.