video

Soffia il vento sul primo giorno delle Vele d’Epoca, manifestazione orgoglio della città di Imperia che quest’anno sembrava essere finita nella risacca assieme a molti altri eventi bloccati da restrizioni e normative.

Sotto il radioso profilo del Parasio tante le imbarcazioni storiche che hanno impreziosito le acque del capoluogo, non sono mancati i visitatori che hanno potuto accedere all’area della manifestazione solo se recanti con sé il chiacchierato green pass.

Presenti, oltre al padrone di casa Claudio Scajola, il sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulè, Enrico Lupi presidente della Camera di Commercio, il presidente di Assonautica Enrico Meini, il vicepresidente Alessandro Piana con gli assessori regionali Gianni Berrino e Marco Scajola, il consigliere regionale Veronica Russo e il presidente della Provincia Domenico Abbo.

Tante le forze militari unite nell’accompagnamento musicale della Fanfara della Marina Militare attorniate da oltre 40 imbarcazioni.

Nel video-servizio a inizio articolo le interviste al sindaco Claudio Scajola e ad Enrico Lupi.

Articolo precedenteCovid, Toti: “Liguria ancora in zona bianca grazie ai vaccini”
Articolo successivoDiano Marina: tornano le cene a quattro mani ad Aromatica