confartigianato

Dura denuncia della Confartigianato di Imperia dopo la disattivazione del sito dell’Inps. Aprendo il portale dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale appare infatti una preoccupante scritta che recita: “Al fine di consentire una migliore e più efficace canalizzazione delle richieste di servizio, il sito è temporaneamente non disponibile. Si assicura che tutti gli aventi diritto potranno utilmente presentare la domanda per l’ottenimento delle prestazioni”.

Commenta la Confartigianato: “Quello che sta accadendo in queste ore testimonia ancora una volta, ed in maniera sempre più inaccettabile, come uno dei principali mali dell’Italia sia la burocrazia. Anche per poter richiedere il bonus di 600 euro annunciato dal Governo, si stanno infatti presentando incredibili difficoltà per le imprese che invece avrebbero necessità di una semplificazione per essere aiutate in questo drammatico momento. A fronte della modalità che è stata scelta, stanno infatti emergendo varie problematiche, come per esempio l’aggiornamento delle anagrafiche, che creano ostacolo e bloccano la possibilità di accedere a questi aiuti. Una soluzione più agevole sarebbe stata quella di permettere di avviare le richieste tramite il proprio cassetto previdenziale.

Le imprese stanno facendo enormi sacrifici, – continua – seguono scrupolosamente e responsabilmente le regole, ma a fronte di tutto questo si aspettano risposte concrete e non ulteriori ostacoli. Quello che sta accadendo appare invece come una vera presa in giro. L’esasperazione che raccogliamo ogni giorno ci porta a dire che il Covid-19 abbia colpito le persone, ma che la burocrazia stia colpendo le imprese.

A fronte dell’incresciosa situazione in atto, testimoniata anche dal blocco del sito dell’Inps, la Confartigianato chiede a gran voce che le nuove misure che dovessero essere messe in atto dal Governo, così come da altri Enti (Regione, Filse, ecc), prevedano una semplicità che permetta alle imprese di ricevere ciò di cui hanno diritto senza ulteriori complicazioni burocratiche. Questa non è ovviamente una questione politica, ma è una valutazione su una struttura statale non adeguata alle esigenze che si autoperpetua dal cartaceo al digitale.

La Confartigianato rimane a disposizione delle imprese sia a livello informativo sia come assistenza per ogni tipo di necessità, comprese le pratiche per il credito. Per maggiori informazioni è possibile scrivere una mail all’indirizzo [email protected] oppure telefonare al numero 0184/524501″.