Questa mattina i sindacati si sono riuniti davanti all’entrata del porto di Marina degli Aregai in solidarietà ai 12 lavoratori del Castellaro Golf Resort a cui non è stata confermata l’assunzione.

Per capire la vicenda dobbiamo andare in dietro di qualche anno e precisamente al 2014 quando il Gruppo Cozzi Parodi, proprietario del resort, decise di trasformare le proprie strutture alberghiere da annuali a stagionali.

L’accordo siglato con i sindacati prevedeva il licenziamento collettivo dei dipendenti, ma prevedeva l’impegno della società a dare precedenza di assunzione ai lavoratori licenziati per le successive quattro stagioni.

Nel 2015 il Gruppo affidò alla Hope srl la gestione delle tre strutture Aregai Marina Resort, Hotel De Paris e Castellaro Golf Resort.

Dopo alcuni contenziosi, la società subentrata chiuse le strutture.

A inizio anno e a seguito delle cause legali, il Gruppo Cozzi Parodi tornò in possesso delle strutture dichiarando che avrebbe riassunto i licenziati.

L’apertura del Castellaro Golf Resort è prevista per l’1 giugno, ma 12 lavoratori sono rimasti a casa nonostante le circa 80 assunzioni fatte negli scorsi mesi dal Gruppo.

“Al momento non c’è una soluzione. Ma la società ha dimostrato la volontà di rivedere la situazione anche dal punto delle vertenze che andrebbero sicuramente a scaturire delle cause legali. Quando una società crea posti di lavoro non può far altro che farci piacere, ma non ha rispettato gli accordi per i 12 licenziati,” ha spiegato Fulvio Fellegara, Segretario Generale della CGIL Imperia.