Simone Caridi, il Tim Burton del Ponente Ligure

L’amore per il cinema nasce anni fa durante un viaggio in Sicilia. In quell’occasione Simone Caridi guarda per la prima volta “Nuovo Cinema Paradiso”, film del 1988 diretto da Giuseppe Tornatore.

In quel momento scatta la scintilla e da quel giorno in avanti Simone si dedica con grande passione alla regia.

Dopo anni di studio ed esperienze su set cinematografici, comincia a girare i suoi primi corti sviluppando uno stile che prende ispirazione dal cinema americano con sfumature gotiche. Da Tim Burton a Mario Bava, questi i grandi del cinema internazionale che hanno ispirato i suoi lavori.

Il suo ultimo cortometraggio è “I” (Io) che a breve girerà i festival nazionali ed internazionali di cinema sperimentale.

Quasi completamente registrato in green screen, è la storia di una donna che dopo un incidente in cui perde la vita si ritrova catapultata in un mondo alternativo dove danza e combatte con il suo alterego maschile.