[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/241190773″]Una conferenza stampa dai toni piuttosto accesi per fare il punto sulla situazione sicurezza a Ventimiglia, anche dopo la molestia denunciata da una commessa del centro da parte di un nordafricano. È quella che ha visto protagonista quest’oggi il primo cittadino Enrico Ioculano. “Il flusso migratorio principale si è quasi arrestato tra agosto e settembre. Adesso abbiamo a che fare con persone che non sono in stato di bisogno. Sono dei delinquenti”, ha dichiarato il sindaco Enrico. “Se ci sono delle regole, queste regole vanno fatte rispettare. Questi signori non sono graditi e non devono starci qua”.

Il primo cittadino tornerà a chiedere un intervento deciso al Viminale. “I contatti con la segreteria del Ministero dell’Interno ci sono. I rimpatri devono essere molto più rapidi. Si chiede il rigore”, aggiunge Ioculano, che sull’episodio dell’altrieri commenta: “Sarebbe potuto accadere a qualsiasi nostro caro. Adesso basta”.

Articolo precedenteAlla scoperta di Vallebona tra passato e presente
Articolo successivoDiego Campagna: “La mia vita con la chitarra in mano”