Si è ucciso ieri sera nel carcere di La Spezia Nadhir Garibizzo, l’ex medico 60enne di Imperia accusato di tentato omicidio del figlio del suo ex avvocato Elena Pezzetta.

Ieri sera intorno alle 23, all’interno dell’unitĂ  psichiatrica del carcere dove era rinchiuso da alcune settimane, Nadhir si sarebbe tagliato l’arteria femorale procurandosi una forte emorragia: a nulla sono serviti i soccorsi.

In passato, aveva scontato 9 anni e mezzo di carcere per avere ucciso nel 2001 l’amante, Ornella Marcenaro, trasportandone il corpo ad Aurigo, nell’entroterra di Imperia, per occultarlo.

Garibizzo era tornato dietro le sbarre il 12 giugno scorso per avere minacciato di morte il figlio di 8 anni dell’avvocato Elena Pezzetta, che l’aveva assistito: si era presentato davanti all’abitazione della donna con una borsa contente una corda con cappio e nodo scorsoio.