Confcommercio acquisto nei negozi di vicinato

“Quest’anno i miei acquisti li faccio nei negozi sotto casa… perché la mia città ha bisogno delle loro luci!”. Questo lo slogan con cui la Confcommercio della provincia di Imperia vuole promuovere e difendere le proprie aziende in un momento, quello attuale, tra i più difficili che si ricordino per il commercio.

Un modo per incentivare, con un’apposita campagna, gli acquisti nei negozi che da generazioni presidiano il territorio e come detto da Marco Pastore, presidente provinciale di Federmoda, sono un po’ la sua luce.

“Dopo le restrizioni che ci sono state per ciò che concerne gli spostamenti e date tutte le criticità che stanno attraversando le attività del territorio vogliamo dare un impulso verso l’acquisto nei negozi di vicinato – spiega Pastore. Questo per andare, in qualche maniera, a premiare l’impegno costante nel presenziare le città, nell’illuminarle e renderle vive, come già avevamo detto durante il primo lockdown”.

Una richiesta forte di sostegno insomma: “…si tratta di aziende che sono sul territorio da diversi anni o addirittura da generazioni – prosegue il presidente. Investono qui, creano occupazione e creano soprattutto un rapporto fiduciario con il consumatore finale“.

Pastore spiega poi come il comprare nei negozi della propria città, piuttosto che online, sia in realtà un incentivo per tutta la catena economica.

“In questo periodo la presenza della clientela è venuta meno a seguito dell’ultimo dpcm – sottolinea. Si tratta di un circolo vizioso e non virtuoso del quale vorremmo cambiare la tendenza portando benefici a tutta l’economia circolare. Il Natale potrebbe essere una buona occasione per sentirsi tutti più vicini e guardare negli occhi, anche dietro la mascherina, il cliente che hai di fronte”.