veronica russo

“La sentenza del Consiglio di Stato riguardante le concessioni balneari è un duro colpo per i 7 mila stabilimenti italiani, di cui 800 in Liguria, il cui futuro è sempre più incerto. Mi unisco alla richiesta giunta da tutti gli esponenti di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni in testa, chiedendo al Governo di dare un segnale in merito”. Così la consigliera regionale di Fratelli d’Italia Veronica Russo commenta la sentenza dei giorni scorsi dell’organo di secondo grado della giustizia amministrativa italiana che ha deciso la proroga delle concessioni balneari fino al dicembre 2023 con cessazione a partire dal 1° gennaio 2024.

“Come Fratelli d’Italia – prosegue la consigliera – da sempre ci siamo battuti e continueremo a farlo contro la Direttiva Bolkestein difendendo con ogni mezzo a nostra disposizione la legge di bilancio 2019 che proroga le concessioni demaniali fino al 31 dicembre 2033. Come ho già ricordato in un passato ordine del giorno presentato in consiglio regionale, il mancato rinnovo delle concessioni creerà un gravissimo danno ad un comparto strategico per l’economia ligure già duramente colpito dall’emergenza pandemica: le imprese del settore non meritano di vivere nella perenne incertezza”.  

Articolo precedenteVentimiglia, il sindaco Scullino chiede ai tassisti maggior rispetto del regolamento: “Pronto a prendere le decisioni che servono”
Articolo successivoDolceacqua: il sindaco Gazzola fa il punto sui lavori pubblici in corso “Piccole manutenzioni e progetti green”