[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/228061916″]È iniziato agosto e con esso l’ultimo mese di vacanza per gli studenti. A settembre infatti ripartirà come di consuetudine l’anno scolastico. L’inizio per alcune scuole superiori in Italia è tuttavia a rischio, viste le difficoltà economiche delle Province dalle quali esse dipendono. “L’anno passato ci sono state Province che hanno lasciato seimila ragazzi a casa per oltre un mese”, ricorda il presidente della Provincia di Imperia, Fabio Natta.

Ma qual è la situazione nel Ponente Ligure? L’ente Provincia vive una situazione drammatica dal punto di vista finanziario, con un disavanzo che si annuncia attorno agli otto milioni di euro. Negli anni scorsi si è riusciti a mettere una pezza a varie situazioni, trasferendo gli studenti delle scuole a rischio dal punto di vista dell’edilizia scolastica in altre strutture. Ad oggi, l’avvio dell’anno scolastico dovrebbe essere regolare. Dovrebbe, appunto. Come sottolinea il presidente Natta a Riviera Time: “viste la situazione in cui ci troviamo, il condizionale è d’obbligo”.

Articolo precedentePugno duro contro abusivi e “furbetti dell’ombrellone”
Articolo successivoVilla Biener, dove l’arte è ospite gradita