studente

Oltre 40 mila euro a servizio di sette studenti con handicap per un totale di 69 ore settimanali. Questi i numeri per l’integrazione scolastica degli alunni portatori di handicap residenti nei Comuni di Riva Ligure, Pompeiana, Santo Stefano al Mare e Terzorio, frequentanti le scuole per l’infanzia, primarie e secondaria inferiore per il prossimo anno scolastico 2017/2018.

Il Comune di Riva Ligure, che dal 1 gennaio 2013 è Capofila per lo svolgimento in forma associata della Funzione di Pubblica Istruzione dei quattro Comuni, ha predisposto progetti individualizzati studente per studente, realizzati in sinergia con le strutture ASL e del terzo settore, in grado di intervenire in maniera flessibile sulle esigenze, diverse da caso a caso, in termini di orario, accompagnamento e supporto.

Il servizio di assistenza educativo-assistenziale per l’integrazione scolastica è stato aggiudicato alla cooperativa Jobel di Sanremo ed è iniziato il 18 settembre scorso.
“Stiamo parlando di un servizio delicato ed indispensabile”, commenta il Sindaco Giorgio Giuffra. “È vero che, per questo servizio, il Comune di Riva Ligure e gli altri tre Comuni investono tanto, quasi quarantamila euro, ma investono in integrazione, educazione e senso civico. La scuola di tutti è una grande conquista di cui il nostro Paese dovrebbe andare fiero”.

Articolo precedentePresentato a Mentone il progetto Edu-Mob: una ciclabile da Bordighera alla Costa Azzurra
Articolo successivoPorto e Zona Franca Urbana, parte il rilancio di Ventimiglia