Si è concluso, ieri mattina, sull’Autostrada A10, all’altezza di Imperia, il viaggio di un fuggitivo, cittadino marocchino, bloccato da una pattuglia della Sottosezione della Polizia Stradale di Imperia, mentre a bordo della propria autovettura cercava di dirigersi in Francia, per sottrarsi all’arresto da parte della Squadra Mobile di Firenze che, la sera precedente, in un garage, nella disponibilità del suddetto extracomunitario, a Sesto Fiorentino, aveva rinvenuto e sequestrato 30 kg di hashish, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente.

Il magrebino, vistosi scoperto ha tentato di far perdere le proprie tracce, ma la Questura di Firenze ha immediatamente diramato alla Polizia Stradale del Compartimento Liguria, le targhe di due auto in uso al 32enne marocchino, nella esatta convinzione che il malvivente, per sottrarsi alla cattura, potesse trovare rifugio presso connazionali residenti in Costa Azzurra.

L’operazione congiunta è terminata con il fermo di un cittadino marocchino di 32 anni, L.M. indagato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, nonché il sequestro ad opera degli investigatori di Euro 2.600, provento dell’ attività di spaccio. Il soggetto è stato associato al Carcere di Imperia, in attesa di giudizio.