Agenzia delle entrate

Sono più di 30 mila i lavoratori dell’Agenzia delle Entrate in attesa dell’erogazione del salario accessorio 2016 e 2017 e che da tempo attendono risposte che non sono mai arrivate.

I confronti e lo stato di agitazione non sono serviti.

“Non abbiamo potuto non proclamare una giornata di sciopero” che si terrà il 2 di aprile ed una assemblea contemporanea in tutti gli uffici della Liguria nella giornata del 28 marzo dalle ore 09.00 alle 11.00.

Durante il tentativo di conciliazione obbligatorio, tenutosi al Ministero del Lavoro, l’Agenzia non ha fornito alcun nuovo elemento sul blocco del salario accessorio dal 2016, limitandosi a chiedere ulteriore tempo e con spiegazioni e posizioni sempre troppo vaghe e inspiegabili.

I brillanti risultati raggiunti dall’Agenzia, presentati in pompa magna al Ministro Tria, sono stati ottenuti esclusivamente grazie all’impegno e alla professionalità delle donne e degli uomini che, quotidianamente prestano la loro opera a servizio del Paese.

“Per questo, chiediamo con forza sia necessario lo sblocco delle risorse dei Fondi 2016 e 2017 senza fantasiose e mai bene motivate decurtazioni”.

Articolo precedenteCGIL Sanremo, appuntamento a Villa Magnolie per la rassegna letteraria “Storia: storie di ieri e di oggi”
Articolo successivoImperia, il nuovo prefetto Intini incontra in Comune il sindaco Scajola