incontro mulè-scajola

È durato oltre due ore il vertice in Comune a Imperia tra i rappresentati nazionali e liguri di Forza Italia e il sindaco della città capoluogo, Claudio Scajola.

L’incontro, tanto chiacchierato negli ultimi giorni, si è svolto questa mattina e lascia più di uno spiraglio per il riavvicinamento del primo cittadino al partito che da giovane contribuì a fondare.

Erano presenti al vertice i deputati Giorgio Mulè, Roberto Cassinelli e Roberto Bagnasco, e il coordinatore regionale di Forza Italia, Carlo Bagnasco.

I quattro hanno presentato all’ex compagno di partito il loro progetto per lo sviluppo della Liguria e non solo. Un progetto che “dovrebbe includere Scajola, ci farebbe piacere rientrasse,” commentano.

“Forza Italia – aggiungono – nei prossimi giorni incontrerà molti sindaci e amministratori in vista delle regionali. Ma con Scajola c’è un rapporto differente essendo lui uno dei padri del partito.”

“Con Claudio Scajola veniamo dalla stessa famiglia. Come ci sono le riunioni familiari, questa è una riunione in cui le persone che intervengono parlano la stesa lingua e hanno una storia comune. Due ore sono volate: abbiamo parlato di Liguria, prospettive di questo territorio, sono come dei fili che naturalmente vanno nella stessa direzione e si riannodano,” commenta Mulè.

Dal canto suo Claudio Scajola ha risposto ai microfoni dei giornalisti: “Mia moglie mi ha sempre detto che quando qualcuno bussa alla porta bisogna rispondere. L’ho sempre fatto, a volte sbagliando, ma fa parte del mio carattere. Oggi ho aperto la porta e ho ascoltato. Ascolterò chiunque voglia venirmi a parlare. Ho espresso le mie preoccupazioni per una Regione che ha bisogno di crescere molto di più.”

Nessuna conferma (o smentita) quindi di un possibile rientro ufficiale dell’ex ministro in Forza Italia, o di un appoggio per le regionali. Un segnale però di un dialogo sicuramente aperto e che si rinnoverà a breve con un nuovo incontro tra le parti.

“Silvio Berlusconi vuole tornare competitivo in Liguria. Per farlo bisogna passare dai territori. Siamo qua per ricostruire e rifondare il partito. Forza Italia sarà determinante per la vittoria di Giovanni Toti,” commenta il coordinatore regionale Carlo Bagnasco.

Una vittoria di Toti con Scajola? “Io mi auguro con il cuore che sia con Scajola e con tutti quelli che vogliono dare un contributo. Oggi non esce nessun tipo di risposta sul ‘con Scajola o meno’, ma sicuramente non contro. Questo mi sembra già un passo avanti,” conclude Bagnasco.