santo stefano al mare

“Il programma elettorale di un gruppo che intende amministrare un comune è un vero e proprio contratto stipulato con i cittadini”.

Marcello Pallini, candidato a Sindaco nelle prossime elezioni di Santo Stefano al mare, propone assieme alla sua squadra un programma studiato per rendere il paese pronto a ripartire e diventare un luogo più accogliente per cittadini e ospiti.

La parola d’ordine? Insieme per un lavoro di squadra da cui nessuno si senta escluso.

“Il programma è stato strutturato per andare incontro a tutte le necessità del paese, delle sfumature e delle eterogeneità. I cittadini hanno tante domande sul futuro del borgo in cui sono nati, dove vivono o dove hanno scelto di vivere: non solo è previsto un miglioramento della macchina comunale per superare le criticità, garantire sicurezza e semplificazione ai cittadini, ma grande valore sarà dato agli strumenti informativi e alla comunicazione, per tutti”.

Santo Stefano è un tipico borgo della Riviera dei fiori ma tra le idee del candidato Pallini c’è un vero e proprio restyling che va dalla progettazione di nuovi spazi per bambini e ragazzi, alla rivalutazione delle piazze e un maggiore monitoraggio nella gestione del verde pubblico unita alla valorizzazione della pista ciclabile che fungerà da tramite per conoscere meglio il paese che attraversa.

Turismo sì, ma 365 giorno l’anno per permettere alle attività locali di rinascere e di aumentare l’offerta: incentivi per il commercio e per le attività agro-floricole sono alla base della destagionalizzazione di Santo Stefano. Così come lo sono nuovi accessi per le spiagge, nuove spiagge con miglioramenti a quelle esistenti e un waterfront riconoscibile come unico in tutta la Riviera.

Una Santo Stefano young che vede il coinvolgimento anche dei cittadini più giovani tramite l’istituzione di un consiglio comunale dei ragazzi e una collaborazione tra scuole, famiglie e insegnanti per una maggiore comunicazione e ampliamento delle possibilità.

Una Santo Stefano che pensa alle donne, con un punto di incontro che diventa un supporto concreto per problematiche specifiche e allo stesso tempo un luogo di aggregazione e confronto. Un ‘pink team‘ per mamme, ragazze, donne.

Questi alcuni dei punti del programma della lista “Insieme con Pallini Sindaco” che mirano a mantenere le tradizioni di Santo Stefano, adeguandole a nuovi tempi, nuove esigenze e nuovi orizzonti.

Articolo precedenteCalcio, Selvaggia Palombini nuova collaboratrice degli allenatori per il settore giovanile dell’Oneglia
Articolo successivo“Molto bene ad agosto ma poche prenotazioni per settembre”. Feliciotto direttore dell’hotel Nazionale: “L’appeal di Sanremo, sempre all’altezza della situazione”