Lo scorso 17 settembre è iniziato nel Comune di Santo Stefano al Mare il nuovo servizio di raccolta differenziata organizzato in collaborazione con Amaie Energia e Servizi srl.

A quasi due mesi dall’avvio, i risultati sono decisamente soddisfacenti. I dati riguardanti il mese di ottobre evidenziano infatti ben il 71% di differenziata. 

Un dato positivo ma, come sottolineato dal sindaco Elio Di Placido, avvantaggiato dalla diminuzione di turisti e dei proprietari di seconde case che all’inizio della raccolta avevano dato un alcuni problemi con il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.

“I dati sono positivi e ci sembra che la cittadinanza si stia perfettamente conformando al nuovo servizio. Noi siamo stati uno dei primi comuni che ha adottato il servizio porta a porta. Con l’ingresso in Amaie abbiamo adottato un nuovo servizio di raccolta con delle importanti novità che ci permetteranno di rimuovere le criticità del metodo precedente”, commenta il primo cittadino. 

Tra le principali novità introdotte l’apertura del centro di raccolta, i cassonetti condominiali chiusi con l’apposita chiave e la codifica dei sacchetti per il conferimento della plastica e dell’indifferenziato che permettono di tracciare i rifiuti.

“Dobbiamo insistere con la collaborazione di tutta la cittadinanza perché guai fermarsi a questa percentuale. Nei prossimi mesi sono anche in programma degli incontri nelle scuole per sensibilizzare i bambini che sono il futuro delle nostre città”, conclude Di Placido.