donato piccirilli

Ieri sera, 23 aprile, si è tenuto il primo consiglio comunale in video conferenza del comune di Santo Stefano al mare. All’ordine del giorno diverse misure per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

La minoranza, come annunciato nei giorni scorsi, ha adottato una posizione di collaborazione e sostegno all’amministrazione e nell’ottica di continuità di questa decisone, è intervenuta in consiglio comunale su tre punti che ritiene non solo fondamentali, ma da ampliare soprattutto per quanto riguarda le attività produttive.

Il Capogruppo della minoranza, Donato Piccirilli, è intervenuto in consiglio avanzando le seguenti proposte: “Nell’ottica di una collaborazione costante con tutto il consiglio comunale, che riteniamo fondamentale in questo momento di crisi, proponiamo alcuni approfondimenti all’ordine del giorno. Risulta essenziale esonerare tutte le attività produttive dal pagamento della Tari, non solo nel periodo indicato (da febbraio a luglio) bensì per tutto il 2020. Dare una mano concreta ai settori in crisi in questo momento è doveroso.

Il pagamento del suolo pubblico dovrebbe considerarsi completamente azzerato mentre, proporzionalmente, è necessario aumentare lo spazio a disposizione dei commercianti: basti pensare ai bar e ai ristoranti che si troveranno ad affrontare le misure di distanziamento con relativi spazi sociali ristretti.

Infine abbiamo proposto di dare mandato al Sindaco affinché richieda alle autorità governative l’esonero totale del pagamento IMU per tutto il 2020 per le attività produttive”.

Con questo intervento di Donato Piccirilli prosegue quindi la collaborazione costruttiva della minoranza, non solo in merito al settore floricolo e agricolo ma anche nel commercio, con l’obiettivo di aiutare il paese a 360 gradi e con tutte le risorse possibili e disponibili.

Articolo precedenteSanremo, Consiglio comunale in diretta streaming giovedì 7 maggio: all’odg l’approvazione del DUP 2020-2022
Articolo successivoMenzione speciale per Cervo, il borgo riceve il riconoscimento per l’opera “Elogio del pomodoro” di Pietro Citati. L’attore Eugenio Ripepi ne interpreta un estratto