[beevideoplayersingle videourl=”https://vimeo.com/206694463″]“Abbiamo raccolto 1.300 euro e abbiamo acquistato il defibrillatore, ma nessuno del Comune è passato ancora a ritirarlo”. È la denuncia di Goffredo De Angelis, esercente di Santo Stefano al Mare, che lo scorso 26 febbraio ha organizzato una cena di beneficienza per donare un defibrillatore al Comune.

Cena anadata a buon fine, visto che grazie ai contributi dei cittadini si è riusciti a raggiungere la quota necessaria ad acquistare lo strumento. Tuttavia, passata una settimana, nessuno dell’amministrazione è passato a ritirare il defibrillatore, che giace all’interno del bar.

“Avevamo invitato il sindaco alla cena, ma non è venuto a causa di un impegno”, ricorda Goffredo De Angelis. “Avrebbe almeno potuto delegare qualcuno. Invece quella sera non c’era nessuno dell’amministrazione”.

Articolo precedenteTutto pronto per la prima edizione di “Villa Ormond in Fiore”
Articolo successivoGiuliano Fogliarino e la sua collezione di strumenti musicali