Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri della Compagnia di Sanremo, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio che hanno l’obiettivo di prevenire e reprimere i reati in genere garantendo un’adeguata cornice di sicurezza per i cittadini, hanno tratto in arresto B.M., pregiudicato cl. 66, attualmente sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di Taggia ove risiede. L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine per i suoi trascorsi penali e le recenti violazioni delle prescrizioni impostegli con la misura della sorveglianza speciale, è stato notato mentre percorreva via Lamarmora alla guida del suo Fiorino, da un Carabiniere della Stazione di Taggia libero dal servizio che lo ha pedinato in auto per diversi chilometri fino all’arrivo di una pattuglia di supporto. Il sorvegliato non ha fornito alcuna giustificazione circa la sua presenza a Sanremo ed, essendo sprovvisto di regolare autorizzazione, è stato sottoposto ai domiciliari a seguito di giudizio direttissimo nella mattinata odierna.

Contestualmente, i militari della Stazione di Sanremo hanno tratto in arresto E.Z.K., marocchino cl. 76, pregiudicato, in atto sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G. da inizio settembre presso il Comando di villa Giulia. Nonostante l’applicazione di una misura meno afflittiva, l’uomo in talune circostanze non si è presentato per la firma, motivo per il quale gli operanti hanno immediatamente richiesto l’aggravamento della misura all’A.G. competente ottenendo il ripristino della custodia cautelare in carcere. L’uomo è stato individuato da una pattuglia della Stazione in pieno centro a Sanremo e catturato per essere condotto presso la Casa Circondariale di Sanremo.